Contenuto principale

Messaggio di avviso

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere informativa cookies

IL SINDACO

Visto il protrarsi di assenza di precipitazioni;
Vista la comunicazione di C.A.L.S.O. S.p.A. in data 05.10.2016, pervenuta via PEC in data 07.10.2016, protocollo n. 2706, con cui segnala che, visto il perdurare del periodo di siccità ed i maggiori consumi di acqua potabile registrati nell’ultimo mese, dovrà provvedere a razionare la fornitura idrica, provvedendo a sospendere l’erogazione dell’acqua per diverse ore nel corso della giornata;
Considerato che le sospensioni dell’acqua potabile da parte di C.A.L.S.O. S.p.A. decorrono dal 07.10.2016, in alcune zone servite dall’acquedotto;
Vista pertanto la necessità, per le motivazioni sopra indicate, di disciplinare l’erogazione dell’acqua potabile al fine di evitare rilevanti carenze nel servizio dell’acquedotto e, di conseguenza, gravi disagi alla popolazione;
Visto l’articolo 5 della legge n.36 del 5.01.1994 e successive modifiche, in cui vengono date disposizioni volte a favorire la riduzione dei consumi e l’eliminazione degli sprechi delle risorse idriche;
Visto l’articolo 25 del D.Lvo 11 maggio 1999, n.152, che prevede che coloro che gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottino le misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla riduzione dei consumi;
Visti gli articoli 11 e 12 della Legge Regionale 20 gennaio 1997, n.13;
Visto l’articolo 54 del D.Lvo n.267/2000
ORDINA
IL DIVIETO, NEL PERIODO DAL 8 AL 31 OTTOBRE 2016, DI UTILIZZO DELL’ACQUA POTABILE PER TUTTI GLI USI NON STRETTAMENTE DOMESTICI.
I contravventori saranno puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25.00 a € 200,00 secondo le modalità di cui alla Legge 681/81.
In caso di particolare gravità o recidiva ai contravventori sarà sospesa l’erogazione dell’acqua.
Al comando di Polizia Locale è demandato di far rispettare rigorosamente il presente provvedimento.